Il Monte Trabucco, in Vallecamonica, al termine dell’incendio durato tutta una notte che ha mandato “in fumo” i suoi prati e tutto il sottobosco. Il motivo che spinge una persona a fare una cosa del genere è inspiegabile e non tollerabile. L’ignoranza dell’uomo non ha limiti. Oltre 300 gli ettari di bosco andati in fumo sul monte Trabucco, da Nodà, una frazione del Comune della Vallecamonica, fino al Bazena, lungo la strada che sale al Passo Crocedomini.