Pale di San Martino

Trekking Click It nel comprensorio delle Pale di San Martino a San Martino di Castrozza (Tn), Trentino Alto Adige. Partenza con la funicolare fino al Rifugio Rosetta (2581 m s.l.m.), da dove iniziamo il nostro trekking attraverso lo splendido Altopiano delle Pale sui sentieri n.707 e n.709, con taglio sul Passo Pradidali Alto e poi giù in discesa fino al Rifugio Pradidali (2278 m s.l.m.). Questa sarà la nostra base logistica per i successivi due giorni di escursioni.
Giusto il tempo di recuperare le forze e farci assegnare la camera e siamo pronti per ripartire per un giro ad anello del Corno di Ball attraverso le vie ferrate Porton e Nico Gusella.
Fra sprazzi di sereno e dense nebbie completiamo il giro in circa 5 ore, comprensive di pause fotografiche e pause per riprendere fiato.

Il giorno successivo continuiamo il nostro girovagare nelle splendide Dolomiti delle Pale di San Martino sul Sentiero delle Sèdole, che dal rifugio Pradidali ci porta, sempre attraverso un anello, al Bivacco Minanzio (2250 m s.l.m.) e successivamente al Passo delle Lede (2695 m s.l.m.) per poi ridiscendere fino al Rifugio Pradidali per la seconda notte. Questo trekking, pur mantenendosi su quote relativamente basse, è stato piuttosto lungo e faticoso. Un saliscendi continuo fra ripidi canaloni sdrucciolevoli e discese su lunghi prati erbosi. Oltre alla fatica, anche il meteo ha fatto la sua parte, con una giornata grigia e nebbiosa. I bellissimi panorami promessi dai vari racconti e descrizioni lette, hanno lasciato spazio a nuvole, nebbia e solo raramente qualche sprazzo di sereno.

Per il rientro a San Martino di Castrozza (terzo giorno), abbiamo infine deciso di scendere attraverso il sentiero n.715 e n.702 avendo così un’ulteriore e diversa vista su queste bellissime montagne.

[TheChamp-Sharing]

Galleria Fotografica


Valli delle Messi e Campovecchio

Due giorni di camminate con amici, in alta Vallecamonica immersi nelle montagne delle Valli delle Messi e Campovecchio. Non esiste nulla di meglio per ricaricarsi e per rigenerare anima e corpo. Base di partenza l’appartamento a Edolo di Matteo e Amaranta che ci hanno ospitato per due notti. Dopo alcuni consulti, proposte e suggerimenti decidiamo per un giro ad anello nella Valle delle Messi a Ponte di Legno per il primo giorno  e l’incantevole Valle di Campovecchio a Corteno Golgi per il giorno successivo. Piuttosto lungo il primo trekking e più rilassante e corto il secondo.

Di seguito alcune immagini delle bellissime camminate e di alcuni momenti in particolare, come il pranzo al sacco nel pungente vento del Bivacco Linge, le deviazioni e i tagli nelle lingue di neve sui pendii erbosi, i camosci che ci osservavano dall’alto delle rocce verso il Lago Nero, le case fiabesche di Campovecchio con il torrente dalle mille gradazioni di azzurro e turchese. La compagnia degli amici, Sofia e la macchina fotografica. Io non saprei che altro chiedere o volere.

[TheChamp-Sharing]

Galleria Fotografica


Guglielmo

Camminata pomeridiana sul “nostro” Guglielmo per scattare qualche immagine in completo relax e godendosi al massimo i momenti con calma e tranquillità. Dopo una serie di lavori ad eventi, interior-design e prodotti, ritornare a fotografare il mio amato paesaggio e le mie montagne era quello che ci voleva.

La giornata è stata splendida, offuscandosi purtroppo però verso sera…proprio quando avrei voluto e dovuto tirar fuori le immagini migliori. Ma questo per me è un classico!

Poco male, sono abituato e mi sa che lo sono un po’ tutti i paesaggisti. Per un tramonto perfetto c’è ne sono decine e decine andati male, magari dopo ore di cammino.

Alla fine comunque, in ogni caso, ci sono sempre loro, i panini e le patatine nello zaino che ti sanno tirar su il morale come poche altre cose!

[TheChamp-Sharing]

 

 


Serata al Lago della Vacca

Insomma, il Lago della Vacca è sempre il Lago della Vacca. Come la giri e la ri-giri questo luogo rimane sempre bellissimo e affascinante. Anche se conosco ormai a memoria ogni singolo sasso, ogni singolo ciuffo d’erba, ogni singola marmotta da Bazena al Tita Secchi sento sempre la voglia di ritornarci. Quest’anno, per cambiare un po’, abbiamo deciso di fermarci anche una notte al bellissimo rifugio ed assaporare pienamente il calare del sole sulle vette del Corno di Blumone e veder sorge l’alba sulle acque cristalline del Lago.

[TheChamp-Sharing]

 

 


Cima Colombine

Continuano le passeggiate in preparazione all’imminente stagione estiva di trekking e fotografia. Esplorando nuovi confini, ci siamo imbattuti in un bellissimo tratto del sentiero 3V che dall’Hotel Bonardi in Maniva arriva fino alla cima Colombine (2149 m s.l.m.), punto d’incontro fra le tre valli bresciane: Val Camonica, Val Trompia e Val Sabbia.

Da questa sommità si possono ammirare tantissime cime del comprensorio dell’Adamello e delle Prealpi Orobiche tra cui il Monte Adamello stesso, il Cornone del Blumone la Concarena, la Presolana, il Pizzo Camino ecc.

Per completare il percorso ad anello, dopo il Colombine abbiamo continuato fino all’altezza del Bivacco Grazzini dove la variante alta del 3V incontra il sentiero basso che in circa 2 ora ci ha riportato al piazzale del Bonardi.

[TheChamp-Sharing]

 

 


Sikh in Brescia

Ne ho sempre e solo sentito parlare. Ho visto negli anni molte immagini riguardo all’esplosione di colori della festa Sikh di Brescia. Quest’anno, grazie al nostro gruppo di amici e fotografi Mossi&Sfocati, ho avuto la possibilità di andare  e toccare con mano la bellissima atmosfera della festa Sikh.

I sikh sono i devoti del Guru Granth Sahib, le sacre scritture dei 10 guru che si sono succeduti dal 1469 al 1708 e di altri amanti del Creatore. Vivono principalmente nel Punjab (Nord-India). Pregano il Creatore onnipresente ed onnipotente, che si manifesta attraverso il Creato e che è raggiungibile grazie alla preghiera e all’aiuto di una guida, il guru, cioè colui che dà la luce (saggezza) al buio (l’ignoranza)

Negli ultimi anni comunità sikh si sono insediate anche in Italia, in particolare nell’Agro Pontino e nella pianura padana. Ci sono circa 33 Gurdwara, edifici dedicati al culto sikh, in Italia. I più importanti si trovano a Novellara, Castelgomberto e Maccarese e anche a Flero.

Personaggi incredibili, abiti dai mille colori, drappeggi, turbanti, foulard, pashmine, pailettes, brillantini, barbe lunghe e rossetti accesi. Qui una selezione delle migliori immagini catturate.

[TheChamp-Sharing]


38° Rally 1000 Miglia 2014

Finalmente, dopo molti mesi di assenza, ritorno a bordo strada per fotografare un rally. L’occasione non è una qualsiasi, ma il mio adorato 1000 Miglia, che per l’occasione inaugura un nuovo campionato: il Campionato Italiano WRC. Pubblico delle grandi occasioni, auto da sogno ed un percorso con prove prese direttamente dalla storia di questa manifestazione hanno reso questi due giorni davvero molto belli ed emozionanti. Qui sotto alcuni scatti dello shakedown di venerdì e della gara di sabato.

[TheChamp-Sharing]