Hasta la Victoria Cuba!

Trovare le parole per descrivere un paese complesso e ricco di storia come Cuba non è semplice. Essere di parte o essere contro gli avvenimenti che hanno caratterizzato Cuba ed il suo popolo può essere facile se si ragiona per luoghi comuni, ma può diventare difficile e complesso se si studiano a fondo tutti gli avvenimenti che hanno portato Cuba ad essere quella che è. Chi può essere così presuntuoso da elargire sentenze su cosa sia stato giusto o sbagliato in anni così difficili e tribolati come quelli vissuti da Cuba fra guerre, rivoluzioni, regimi ed embarghi?

Nemmeno io conosco in profondità le intrigate vicende cubane, io vi posso solo raccontare attraverso alcune fotografie i colori, la confusione, la povertà, la voglia di cambiamento, ed in ogni caso, l’intrinseca gioia di questo paese e del suo popolo e lasciare ad ognuno di voi il proprio pensiero.

[TheChamp-Sharing]

Galleria Fotografica


Tre Cime e d’intorni…

Come promesso nel precedente post riguardante l’annuale escursione Click It, rieccoci quì, un anno dopo, a raccontarvi e mostrarvi la nuova gita aziendale fra le meravigliose Dolomiti Bellunesi nel Parco delle Tre Cime di Lavaredo. Con un itinerario un po’ insolito affrontiamo questo bellissimo percorso ad anello che dalla Val Fiscalina si snoda attraverso il Rifugio Comici e Lavaredo, passando per la ferrata del Monte Paterno e i cunicoli della De Luca-Innerkofler.
Non sono mancati momenti veramente emozionanti come l’ascesa alla cima del Paterno, l’attraversamento con le torce delle gallerie scavate nel ventre della montagna durante la Guerra Bianca o ancora lo spettacolare tramonto alla Sella di Lavaredo ai piedi delle Tra Cime.

La fatica come sembra è stata un’immancabile compagna di viaggio, ma senza la fatica cosa ne sarebbe della soddisfazione finale di sedersi a contemplare il panorama all’arrivo?
Per non parlare poi di pranzi e cene. Il Gulash con la Birra fresca o la Linzer con la panna, o il piatto del rocciatore con uova, pancetta e patate non avrebbero lo stesso sapore senza un buona dose di fatica. (Vabbè forse per Filippo sarebbero molto buoni lo stesso!!).

Salutandovi vi lascio alcune immagini della nostra avventura, rinnovandovi l’appuntamento per l’anno prossimo, con nuove montagne, nuovi territori e nuovi paesaggi da fotografare.

[TheChamp-Sharing]


Londra: first time

C’è sempre una prima volta. Non ero mai stato prima a Londra. Amici e conoscenti che continuavano a ripetermi “non è possibile”, “devi andarci assolutamente”, “ma come fai a non averla mai vista”. Ed allora cosa facciamo? Andiamo a vederla sta benedetta città.
Quale migliore occasione di una gita con amici navigati che vantano nel curriculum più e più visite nella capitale inglese? Nulla è lasciato al caso e l’organizzazione è praticamente perfetta.
La città poi, merita ognuno dei complimenti e vanti che mi sono stati raccontati. Affascinante, cosmopolita, camaleontica, nebbiosa, tenebrosa e solare nel giro di pochi minuti, moderna, antica e alternativa nello svoltare di pochi isolati.

E poi ci sono loro, le fotografie. Certo, visitare con amici una nuova città, con i tempi seppur elastici di un gruppo affiatato e comprensivo, non è certo il massimo per un approccio fotografico come si deve ad una città di questa portata. Bisognerebbe passarci giorni, settimane, mesi ad attendere l’attimo giusto, il raggio di sole perfetto fra plumbee nuvole. Aspettare il momento in cui l’incredibile varietà umana compia un gesto sfuggente che valga la pena essere rubato e catturato nello specchio della fotocamera.

Tutto sommato però, qualche buona immagine penso di essere riuscito comunque a riportarla nello zaino con me, in attesa di poterci tornare e continuare il lavoro.

[TheChamp-Sharing]


Catinaccio

Con un po’ di ritardo sulla tabella di marcia riesco finalmente a pubblicare le immagini della tradizionale gita aziendale Click It 2015. Abbandonato il comprensorio dell’Adamello, la destinazione di quest’anno è stata il meraviglioso gruppo del Catinaccio, massiccio delle Dolomiti situato tra la valle di Tires, la val d’Ega e la val di Fassa nel Parco naturale dello Sciliar.
Tanto il sudore versato e il mal di gambe accusato, ma sempre ripagato passo dopo passo da uno scenario naturalistico mozzafiato.

Ecco alcune immagini che raccontano questa meraviglia, rinnovando l’appuntamento con la gita Click It al prossimo anno.

[TheChamp-Sharing]


Odori Siculi

Maggio. Sicilia occidentale. Provincia di Trapani, Marsala. Odori Siculi. Sapori, profumi che si confondendo nell’aria. Colori tenui, accesi, pastello che si susseguono senza soluzione di continuità. La vita che scorre lenta, ovattata dalla luce e dal caldo che ti si appiccica addosso. Un’enormità di sensazioni molto difficili da catturare con delle semplici fotografie.

[TheChamp-Sharing]


Sikh in Brescia

Ne ho sempre e solo sentito parlare. Ho visto negli anni molte immagini riguardo all’esplosione di colori della festa Sikh di Brescia. Quest’anno, grazie al nostro gruppo di amici e fotografi Mossi&Sfocati, ho avuto la possibilità di andare  e toccare con mano la bellissima atmosfera della festa Sikh.

I sikh sono i devoti del Guru Granth Sahib, le sacre scritture dei 10 guru che si sono succeduti dal 1469 al 1708 e di altri amanti del Creatore. Vivono principalmente nel Punjab (Nord-India). Pregano il Creatore onnipresente ed onnipotente, che si manifesta attraverso il Creato e che è raggiungibile grazie alla preghiera e all’aiuto di una guida, il guru, cioè colui che dà la luce (saggezza) al buio (l’ignoranza)

Negli ultimi anni comunità sikh si sono insediate anche in Italia, in particolare nell’Agro Pontino e nella pianura padana. Ci sono circa 33 Gurdwara, edifici dedicati al culto sikh, in Italia. I più importanti si trovano a Novellara, Castelgomberto e Maccarese e anche a Flero.

Personaggi incredibili, abiti dai mille colori, drappeggi, turbanti, foulard, pashmine, pailettes, brillantini, barbe lunghe e rossetti accesi. Qui una selezione delle migliori immagini catturate.

[TheChamp-Sharing]